17/08/14

Ecco come il PD è diventato l'antitesi della storia della sinistra

Dal Blog Il Cappello Pensatore il filo rosso della storia italiana, che dalla strategia della tensione porta al PD dei giorni nostri. Ma non è un intreccio di fantascienza complottistica, è solo il frutto di un lavoro certosino fatto dalla Commissione Parlamentare Stragi. L'articolo si basa infatti su lunga intervista a Giovanni Pellegrino (Presidente della commissione Parlamentare Stragi dal 1994 al 2001) pubblicata nel 2000: “Segreto di Stato” – Ed. “Gli struzzi”.
Segnalato dalla brava Lameduck 

 
Pellegrino parte da una premessa che, forse ancora oggi, sfugge ai più: L’Italia NON è un Paese normale e NON ha una democrazia normale. A partire dal trattato di Yalta, all’Italia è stato affidato il ruolo di “Marca di frontiera”. L’estrema propaggine dell’Impero dell’Ovest che confina con l’Impero dell’EST. E non solo. È anche il “punto di confine” fra Nord e Sud, nel Mediterraneo. L’Italia, quindi, esce dal trattato di Yalta come “Stato a sovranità limitata”. Una specie di portaerei NATO nel mar Mediterraneo.

16/08/14

Sapir: Lettera Aperta a François Hollande

Il prof. Jacques Sapir ha scritto una lettera aperta diretta al proprio presidente François Hollande (con un'analisi e un'esortazione che ricordano quelle rivolte dall'inglese Pritchard al premier italiano Renzi). Gli ultimi dati economici mostrano che la crisi è ancora in corso, e non finirà finché non sarà rimossa la causa fondamentale del disfacimento economico e politico dell'Europa: l'euro. È inutile e vile criticare l'austerità senza parlare di smantellamento della moneta unica, e in politica la viltà non paga.


di Jacques Sapir – 14 agosto 2014

Signor Presidente della Repubblica,

Il nostro paese sta assistendo da diversi anni ad una profonda crisi che non cessa di aggravarsi. Gli ultimi disastrosi dati dell'INSEE lo confermano. Con una crescita dello 0% nel primo semestre dell'anno, la situazione è oggettivamente grave. Questa crisi non scomparirà finché non verranno prese le necessarie decisioni nella direzione giusta. Le cifre che abbiamo visto smentiscono le varie dichiarazioni sue e del suo governo, che si sono susseguite fin dal 2012. Non c'è alcuna inversione di marcia nella curva della disoccupazione, e lei passerà alla storia come l'Hoover francese, che ad ogni bivio si aspetta di vedere la crescita. Dobbiamo riconoscere la verità.

14/08/14

Gli Agricoltori Greci Colpiti dalla Guerra delle Sanzioni tra UE e Russia

Un articolo del Guardian ci spiega che la guerra delle sanzioni incrociate tra UE e Russia sta già mietendo vittime innocenti: si tratta degli agricoltori greci, che ora hanno un motivo in più per maledire il giorno dell'ingresso del proprio paese nell'UE. I paesi euro-periferici in genere, che dipendono fortemente dal settore agricolo, sono destinati a soffrire gravemente per questo conflitto, che non li riguardava e nel quale sono stati trascinati contro il loro interesse.

La Russia assorbe oltre il 60% dell'esportazione di pesche greche e quasi il 90% delle fragole. Fotografia: Boryana Katsarova/AFP/Getty Images

di Helena Smith, Atene 13 agosto 2014

I carichi di frutta vengono lasciati marcire dopo essere stati rimandati indietro dalla frontiera russa, mentre gli agricoltori chiedono esenzioni speciali dalle sanzioni oppure compensazioni.

Una settimana dopo che la Russia ha bloccato l'importazione di cibo dall'Unione Europea, con una mossa che rende pan per focaccia alle sanzioni imposte per il caso ucraino, gli agricoltori greci affermano che tale embargo ha già sferrato un colpo devastante all'economia agricola del paese.

Telegraph: L'Italia di Renzi deve ritornare alla lira per porre fine alla depressione

Un bellissimo articolo di Ambrose Evans-Pritchard sul Telegraph fa un quadro chiaro e spietato della grave situazione in cui  si sta dibattendo il nostro paese: portare avanti le politiche asimmetriche che finora si sono dimostrate rovinose sarebbe letale, le "riforme" sono parole vuote, ormai si dovrebbe aver capito che l'unica strada è l'uscita dall'euro.



E' un fatto incontrovertibile che il disastro che dura da 14 anni in Italia coincide con l'adesione all'UEM.
  
L'Italia è in depressione
da quasi sei anni. Il crollo è stato costellato da false riprese, sopraffatte ogni volta dai dilettanti monetari responsabili della politica UEM.

13/08/14

L'Occidente sulla Strada Sbagliata

Da Handesblatt, il più importante giornale economico tedesco, un lungo e coraggioso editoriale contro i venti di guerra che soffiano dagli USA, un appello al realismo e alla pacifica convivenza tra popoli vicini, contro le ripetute violazioni del diritto internazionale, scritto in tedesco, in russo e in inglese. Apprezziamo, ma non possiamo fare a meno di notare come le stesse belle parole di esortazione, in molti punti del discorso, potrebbero benissimo rivolgersi alla politica tedesca così cieca verso i vicini della periferia.
  
   
Alla luce degli avvenimenti in Ucraina, il governo e molti media sono passati da un atteggiamento equilibrato a uno stato di agitazione. Il ventaglio delle opinioni si è ridotto al campo visivo di un fucile di precisione. La politica dell'escalation non ha un obiettivo realistico - e danneggia gli interessi della Germania.

Düsseldorf -
Ogni guerra è accompagnata da una sorta di mobilitazione mentale: la febbre della guerra. Anche le persone intelligenti non sono immuni dagli attacchi di questa febbre. "Questa guerra in tutta la sua atrocità è tuttavia una cosa grande e meravigliosa. E' una esperienza che vale la pena" esultò Max Weber nel 1914, quando le luci si spensero in Europa. Thomas Mann provava un "senso di purificazione, di liberazione, e un'enorme speranza".

11/08/14

Stampa Malese Conclude che l'MH17 è Stato Abbattuto dall'Aviazione Ucraina

Un articolo apparso sul News Strait Times, storica testata giornalistica della Malesia pubblicata in lingua inglese, diffonde la ricostruzione della tragedia MH17 che addossa la reponsabilità alle forze governative Ucraine 



KUALA LUMPUR: Già gli analisti dei servizi segreti negli Stati Uniti avevano concluso che il volo Malaysia Airlines MH17 era stato abbattuto da un missile aria-aria, e che il governo ucraino c'entrava qualcosa.


Questo corrobora una
nuova teoria postulata da investigatori locali, secondo cui il Boeing 777-200 è stato colpito da un missile aria-aria e poi distrutto a colpi di artiglieria da un areo da caccia che gli si era affiancato mentre si stava abbattendo al suolo.

10/08/14

Intervista a Barra Caracciolo: Come liberarsi tecnicamente dal vincolo dell'euro

Da L'AntiDiplomatico una bella intervista a Quarantotto, il giudice blogger studioso della Costituzione e della sua convivenza impossibile con i Trattati europei. Nella seconda parte che qui pubblichiamo Luciano spiega i dettagli tecnici per un'uscita dall'euro giuridicamente corretta, ma il vero problema è il gap culturale della classe politica e dei media.
 
 
 
di Alessandro Bianchi

Luciano Barra Caracciolo è Presidente di sezione del Consiglio di Stato, Rappresentante italiano presso la rete UE degli organi di autogoverno del potere giudiziario, curatore del blog Orizzonte 48 ed Autore di "Euro e (o?) democrazia costituzionale. La convivenza impossibile tra costituzione e trattati europei"
 
 - Nel suo libro arriva ad affermare come la convivenza tra i Trattati europei e la Costituzione italiana sia impossibile. Come e chi potrebbe sanare questa frattura?
 
Basterebbe riproporre il significato vero della Costituzione come originariamente concepita. Non a caso io nel mio libro riporto brani tratti dalle sedute della “Costituente”, i relativi dibattiti, cioè la fonte diretta e l'interpretazione autentica di quelle che erano le intenzioni dei Costituenti. Il problema, se ragioniamo sul dover essere, cioè sulla restaurazione di un minimo di legalità costituzionale, è un altro: ma i partiti lo vogliono fare? Si pongono questi problemi?